Menu Content/Inhalt
Home
ACQUA TRA PASSATO E FUTURO PDF Stampa E-mail

 Terminato il censimento delle fontane, che presto verrà presentato al pubblico con una mostra itinerante, continua il progetto di Legambiente per riscoprire e valorizzare la storia e l'eredità dei territori della Bassa Pianura bolognese recuperando il legame tra uomo e risorsa idrica...

 

 

L’Acqua tra passato e futuro:

formazione ed evoluzione del territorio medicinese

 MARTEDI' 22 MAGGIO 2012 - ORE 21

presso la SALA AUDITORIUM (Medicina - via Pillio 1)

incontro pubblico con la partecipazione del Consorzio della Bonifica Renana e il patrocinio del Comune di Medicina 

LEGGI IL VOLANTINO

Fino ai primi del Novecento gran parte della pianura bolognese era un grande acquitrino malsano e improduttivo, infestato dalla malaria. Causa di questa secolare maledizione era il fiume Reno, caratterizzato da piene rovinose, che minacciavano diversi centri del Bolognese. 

Molinella, collocata 13 metri sotto l’argine del fiume, veniva matematicamente allagata in caso di tracimazione.

Budrio e Medicina erano nel raggio a rischio dell’Idice e del Santerno. La scienza idraulica nasce alla fine dell’Ottocento, la Bonifica Renana nel 1909 per la sistemazione idrica del territorio e per il riscatto dalle paludi dei terreni della Bassa bolognese in destra Reno.

La grande opera inizia nel 1914 e termina nel 1925: per l’inaugurazione dell’impianto di Saiarino arriva il re d’Italia, Vittorio Emanuele III.

Oggi l’impianto di Saiarino - 6 pompe idrovore per una portata totale di 56 metri cubo/secondo - al servizio di un comprensorio di circa 20.000 ettari in sinistra Idice garantisce la difesa della Bassa pianura bolognese (in particolare i territori di Molinella, Baricella, Minerbio, Malalbergo) dalle alluvioni e rappresenta anche un’oasi ecologica di straordinario valore ambientale.

Successivamente alla serata in allegato, per riscoprire e valorizzare la storia di questi territori, i volontari di LEGAMBIENTE realizzeranno una serie di escursioni alla scoperta del sistema di regimazione delle acque della bassa bolognese e al patrimonio storico e architettonico dell'area (come le 3 chiese di Buda) e alle oasi naturali sorte nei territori vallivi (partecipanza di Villa Fontana, Oasi del Quadrone).

E' previsto inoltre il coinvolgimento e la collaborazione delle amministrazioni comunali dei territori interessati e della Bonifica Renana, soprattutto per la scoperta e la visita della storia e degli impianti della bonifica.

Ultimo aggiornamento ( venerd́ 18 maggio 2012 )
 
< Prec.   Pros. >

Annunci

Destinare il 5x1000 a Legambiente...

...ti ripaga in natura

Destinare a Legambiente Medicina il 5 x mille delle tue imposte è molto semplice. Sulla CERTIFICAZIONE UNICA o sui modelli per le dichiarazioni dei redditi, 730 o UNICO, firma nello spazio riservato al “Sostegno del volontariato, …” ed inserisci il codice fiscale di Legambiente Medicina: 92033690378. 

 
 

Discarica Tre Monti: Vediamoci Chiaro...

DISCARICA TRE MONTI

AUTODROMO IMOLA

AUTODROMO IMOLA

Circoli locali

San Lazzaro

Chi e' online